banner-oncologia

Anemia indotta da chemioterapia

Negli adulti di età >15 anni, l’anemia è definita secondo l’OMS come una concentrazione di emoglobina <12,0 g/dl per le donne e <13,0 per gli uomini; valori di emoglobina <8 g/dl definiscono un’anemia grave.

Nei pazienti -oncologici l’anemia può essere dovuta a molteplici cause: può essere una conseguenza del cancro di per sé, di malattie concomitanti, dell’età avanzata, di infiammazione, di malnutrizione, di bassi livelli di ferro, nonché del trattamento con chemioterapia. Secondo la European Cancer Anaemia Survey, due terzi circa dei pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia sviluppa anemia nel corso del trattamento.

L’anemia ha un impatto sostanziale sulla qualità della vita dei pazienti ed è ampiamente responsabile della spossatezza accusata da molti pazienti oncologici. Inoltre bassi livelli di emoglobina prima o durante i cicli di chemioterapia possono rendere necessari riduzioni della dose o ritardi nella somministrazione, con conseguente riduzione dell’intensità globale del trattamento.

PRODOTTI

Prodotti per singola area terapeutica

ENTRA

    

© 2019 Novartis Farma S.p.A - P.I. 02385200122